Viaggio in Africa ed Estremo Oriente

2012

Viaggio in Africa ed Estremo oriente è un progetto fotografico nato durante un workshop con Luca Andreoni presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2011 che aveva come tema il museo e che è diventato la tesi con la quale mi sono laureato con lode tre anni dopo.
Il progetto nasce dalla necessità di far rivivere una serie di calchi di volti realizzati al vivo negli anni ’20 del ‘900. Grazie al mescolarsi di scultura e fotografia è stato possibile ridare dare un corpo a quei volti, capaci di evocare quell’ultimo respiro rimasto intrappolato nel gesso, e nella fotografia. Dunque non più maschere, ma volti, non più sculture, ma persone, che attraverso la fotografia possono tornare in vita, capaci ancora di respirare.

Inkjet print on cotton paper
50x50cm



● ● ●












«L’obiettivo solo ci dà dell’oggetto un’immagine capace di “smuovere”, dal fondo del nostro inconscio, questo bisogno di sostituire all’oggetto più che un calco approssimativo: l’oggetto stesso, ma liberato dalle contingenze temporali. L’immagine può essere sfocata, deformata, scolorita, senza valore documentario, ma essa proviene attraverso la sua genesi dall’ontologia del modello; essa è il modello.»

André Bazin, Cos’è il cinema.